Arte coreana: collezione National Museum of Korea

I dipinti raffiguranti le tigri sono da sempre stati molto popolari in Corea, spesso utilizzati per allontanare gli spiriti maligni. 
La maggior parte dei dipinti di tigri presenta alcuni elementi di sfondo come alberi di pino, bambù o gazze, ma in questo caso l’artista rinuncia allo sfondo, consentendo alla tigre di riempire l’intero spazio, ed è questo elemento a rendere l’opera innovativa. 
Con la coda arricciata in una caratteristica forma a “S”, la tigre sembra fare passi attenti, come se si stesse avvicinando a una possibile preda. Questi dettagli, insieme allo sguardo feroce e penetrante della tigre, trasmettono un palpabile senso di tensione, a dimostrazione della competenza dell’artista. 
Dettagli minuti sono dipinti con pennelli fini, un marchio dei dipinti di animali della tarda dinastia Joseon.

Nell’immagine, un’opera di autore anonimo del 18^ secolo, cm 96 X 55, inchiostro su carta. Collezione National Museum of Korea, Seoul.